.
Annunci online

Sposati e pericolosi: Rassegna stampa 3

Ciao a tutti, pensavo che stasera avrei scritto il post di auguri natalizi che avevo in mente. Invece dall'Ufficio Stampa Newton Compton ho avuto una bella sorpresa: una recensione tutta nuova. Si tratta de"Il libro della settimana", sul Corriere del Mezzogiorno a firma di Francesco Durante, che ringrazio infinitamente. Come già in passato (vedi questo post) Durante mi ha dedicato molto spazio, molta attenzione, molta benevolenza, ma anche molta onestà e schiettezza. Mi piace molto dove dice che "mi sono dato una regolata": mi sono molto rivisto in certi momenti in cui tiravo giù colpi di machete per portare Sposati e pericolosi sotto le quattrocento pagine...   ;o)

Come detto in passato, quella che riporto sotto è proprio il tipo di critica che personalmente considero la migliore.

Come scrittore è quella che mi permette maggiormente di crescere e di aumentare la mia consapevolezza, quasi che fosse una sorta di macro-editing a posteriori. E fatto da uno come Durante è un privilegio.

Come lettore è il tipo di recensione che auspicherei da un giornale: quella che permette di farsi un'idea corretta e di decidere se dare o meno una chance al libro in oggetto. A farsi un'idea (magari errata) da uno sguardo superficiale son buoni tutti: se leggo una recensione mi aspetto che qualcuno si sia spinto un po' più oltre, e Durante lo fa di sicuro.

Di seguito la recensione, a presto e grazie della vostra attenzione.
Francesco







"Sposati e pericolosi" e "Se mi lasci sto male": stroncature a confronto

Salve a tutti, di seguito trovate due recensioni sui miei due romanzi. Entrambe contenute nell'inserto libri "Salva con nome" del magazine del Corriere della Sera "Io Donna", La prima è uscita nel dicembre scorso e riguarda Se mi lasci sto male, la seconda parla invece di Sposati e pericolosi ed è di qualche giorno fa. Sono tutte e due contenute nella rubrica "Scelti da", a firma di Giulia Borgese, che ringrazio per la sua attenzione.

Entrambe le recensioni sono delle inequivocabili stroncature. Fin qui niente di strano (mica si potrà piacere a tutti!) e in fondo niente di male (come si dice: "Purché se ne parli...").
Ovviamente queste recensioni possono sortire l'effetto voluto, cioè scoraggiare alla lettura, o paradossalmente incuriosire il potenziale lettore. Sono infatti scritte quasi interamente citando stralci della mia biografia, della seconda e quarta di copertina, e dell'incipit: tutte cose che ti fanno venire voglia di leggere un libro, oppure di lasciarlo là.

Ma questo riguarda i miei non-lettori. Siccome mi sa che se uno capita su questo blog è perchè ha letto uno dei miei libri e s'incuriosisce di quello che scrivo, lo invito a leggere queste due recensioni. Dopo ne parliamo. Alla fine trovate anche un link a un'altra critica, comparsa invece qualche mese fa sul Corriere del Mezzogiorno a firma di Francesco Durante.

                  

Fatto? Bene. Mi rivolgo ai miei lettori. Secondo voi la signora Borgese i libri li ha letti?  L'impressione mia è che l'ha sì e no sfogliati come se fosse in libreria e poi ha scritto la recensione. Insomma: sono tutte citazioni superficiali, e le conclusioni da lei suggerite sono errate. Magari ha scritto quei trafiletti un po' in fretta e aveva intenzione di rimetterci mano con più calma, ma invece li ha riletti e si è auto-ubbidita: nel primo caso non è andata avanti, nel secondo ha deciso che non era il caso di leggere il libro...

Voglio dire: se li ha letti e li ha trovati noiosi o mal scritti,  perchè non dirlo? Signora Borgese, so che è improbabile ma se per caso legge queste righe sappia che io non demordo: continuerò a farle mandare i miei romanzi (sempre se ne pubblicherò altri) e spero che prima o poi lei cominci a non farsi influenzare dal modo in cui la casa editrice decide di impacchettarmi, così da potermi stroncare a ragion veduta! O magari potrebbe cominciare ad apprezzarmi, chissà...
Ah, se vuole può anche farmi sapere quale titolo di studio lei considera adeguato all'attività di romanziere: sto pensando di prendere una seconda laurea e non vorrei sbagliare di nuovo ;o)

Concludo con un
link a una pagina in cui trovate una critica letteraria di Francesco Durante su Se mi lasci sto male. Noterete che pure Durante non mi ha trattato benissimo su tutto. Traspare che il libro non gli è dispiaciuto ma ha voluto segnalare  al lettore quelli che per lui erano dei difetti. Insomma: ha fatto il suo lavoro. Anche lui ha voluto riportare parecchie citazioni (se è per questo racconta pure come va a finire...) e in sostanza evidenzia che il packaging è parecchio fuorviante. Mi riconosce "una fantasia sbrigliatissima" e "una buona dose d'ironia", ma segnala anche (giustamente) una ricchezza forse eccessiva di spunti che possono rischiare di confondere il lettore. Questa è una cosa che ad alcuni ha dato fastidio e per altri è stato un gioco divertente.

Non so se uno che legge questa recensione dopo il libro se lo compra, ma ragazzi se Durante l'ha letto!

Grazie della vostra attenzione,
Francesco

Sposati e pericolosi: Rassegna stampa 2
E visto che ci sono ci metto pure un paio di recenti recensioni su Se mi lasci sto male.
A presto, un abbraccio. F

DI TUTTO - Pagina libri                                                                             Il Messaggero

           

Il Giornale di Sicilia



Il Messaggero


Sposati e pericolosi: Rassegna stampa 1

Un giorno troverò il tempo di organizzare meglio questo blog. Probabilmente quando Edoardo partirà per la prima volta in vacanza da solo ;o) Per ora mi limiterò a inserire di volta in volta le recensioni che riceverò su Sposati e pericolosi, così se qualcuno capita per sbaglio su questo blog o vuole maggiori informazioni, ha qualche elemento in più per decidere prima di investire 9.90 € nei miei libri... Se mi capita inserirò anche quelle di Se mi lasci sto male.
Di seguito quelle de "Il Mattino" di Napoli e de "La Repubblica".
Ciao,
Francesco

Il Mattino:
Il nuovo libro di Cagno - GIOCHI PROIBITI NEL REALITY SHOW DEI SENTIMENTI



La Repubblica (Nell'Almanacco dei libri)

Sfoglia novembre